In Diario, Senza categoria

Lo sventurato rispose. Così potremmo manzonianamente sintetizzare l’intervista del Ministro Fraccaro a Pirone del Messaggero.
Fraccaro conferma almeno due degli elementi più preoccupanti della proposta di legge che aveva presentato come parlamentare di opposizione. Si poteva sperare che da ministro avesse maturato una posizione più equilibrata, ma così non è.
Da una parte ci sarebbe un’evidente alterazione del rapporto democrazia rappresentativa e democrazia diretta: perché, com’è noto, si fanno centocinquanta leggi a legislatura di autorizzazione alla ratifica dei trattati. Solo con la norma che li rende obbligatori (a prescindere da quelli ulteriori, abrogativi e propositivi) avremmo trenta referendum garantiti all’anno. Una vera orgia referendaria.
Dall’altra, dietro questa orgia referendaria, è evidente il cuore qualitativo della proposta, arrivare ad abbandonare per via referendaria l’Unione europea e l’Euro.
Di fronte a questi sbandamenti ci stupiamo che i titoli di Stato greci siano già da ieri più apprezzati di quelli italiani?

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt