In Diario, Senza categoria

zagrebelsky-v-immigrazione

Sui profili giuridici della questione immigrazione dice tutto Vladimiro Zagrebelsky su La Stampa e di meglio non si potrebbe dire.
In termini di propaganda apparentemente Salvini sembra essersela cavata, riuscendo a distogliere l’immagine dall’intervista del Ministro Tria che ha archiviato in un colpo solo il reddito di cittadinanza, la revisione della legge Fornero e la Flat Tax. Anzi, nella latitanza del Presidente del Consiglio e nell’inconsistenza di Di Maio questo sembra sempre più il Governo Salvini.
Però la polvere è solo per ora accantonata sotto il tappeto.
La nave così com’è, secondo quanto segnala El Pais, non è in grado di arrivare in Spagna e già si parla di far scendere i migranti per farli salire su navi italiane. Vedremo come finirà.
Ma soprattutto, che si fa con le prossime se non ci si scontra in Europa coi Paesi di Visegrad che non vogliono alcuna forma di solidarietà? Quelli che Meloni visitava in campagna elettorale e che Salvini continua ad elogiare?
Nel frattempo Sanchez, che aveva presentato il suo governo come europeista mettendo all’Economia un’alta funzionaria della Commissione, si gode l’affermazione della differenza rispetto all’Italia e si prepara ad esercitare un ruolo maggiore nella Ue perché, a differenza di quanto sostiene Salvini, lì si conta e si ottengono risultati nella misura in cui si è parte della soluzione e non del problema.
La linea della polvere sotto il tappeto paga sulle 24 ore, ma non alla distanza.

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt