In Diario

Sulla Severino gli argomenti di De Magistris e Berlusconi sono diversi- breve nota di chiarimento

La parola identica “retroattività” contestata per la legge Severino ha prodotto una notevole confusione. In realtà De Magistris ha posto un problema diverso rispetto a Berlusconi.
Per De Magistris il punto è che il decreto Severino è entrato in vigore dopo la sua elezione e che quindi gli viene imposto retroattivamente un requisito.
Per Berlusconi, eletto dopo l’entrata in vigore del decreto, la retroattività riguardava invece i fatti, intervenuti prima.
Vi è poi una differenza ulteriore: per gli amministratori locali le sanzioni si applicano anche rispetto a sentenze non definitive, mentre per i parlamentari no.
Infine tutti sembrano dimenticarsi che Berlusconi sarebbe decaduto comunque perché la condanna comportava anche l’interdizione dai pubblici uffici. Anzi, se il tribunale di Milano non avesse sbagliato a calcolare il tempo dell’interdizione e non fosse stato costretto al ricalcolo da parte della Cassazione sarebbe decaduto subito per quel motivo e non per il decreto Severino.

Recent Posts
Showing 0 comments

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt