In Senza categoria

Corso diritto costituzionale italiano e comparato 2024

Prof. Stefano Ceccanti – inizio 26.02.2024

Il programma è a questo link

https://bit.ly/3HkGRDT

Da oggi i ricevimenti avranno luogo subito dopo lezione, in stanza 8 al piano 2.

I LEZIONE  26.02.24 

 Le regole del gioco

 

Anzitutto benvenuti.

Scopo della lezione introduttiva di oggi è di fissare le regole del gioco, partendo dal piano delle lezioni

 

Ove non diversamente indicato lezione 8.30-10.00 Aula A; nei pochi casi in cui sono indicati incontri alle 15 in Sala Lauree non ci sarà lezione alle 8.30-10.00

Programma del primo esonero frequentanti: Manuale Amato-Clementi su Forme di Stato e di Governo; Manuale Frosini cap. I, II, parr. 10 e 11 del IV, parr. 6/8 del V, XII, ossia metodo, costituzionalismo, tipi di Stato, sistemi elettorali, Unione europea

 

  1. 26 febbraio lezione introduttiva sulle regole del gioco
  2. 27 febbraio intervento prof. Clementi sul Manuale Amato-Clementi
  3. 28 febbraio Forme di Stato e forme di governo attraverso i testi costituzionali, in particolare la forma socialista e quella autoritaria (riferimento Manuale Amato-Clementi)
  4. 4 marzo Introduzione al Manuale Frosini con particolare attenzione al metodo (cap. I) e ai costituzionalismi inglese, americano e francese (cap. II)
  5. 5 marzo. Prime approssimazioni su Forme di governo e Sistemi elettorali in generale (Amato-Clementi; Cap. V Frosini, paragrafi 6/8)
  6. 6 marzo. Approfondimento sul Portogallo: forma di governo e sistema elettorale con la prof. Elisabetta De Giorgi, Università di Trieste
  7. 11 marzo intervento prof. Frosini sul suo Manuale
  8. 12 marzo Forme di Stato: lo Stato sociale (Manuale Amato-Clementi)
  9. 13 marzo seguito sullo Stato sociale (Idem)
  10. 18 marzo settimana Europa- relazione del prof. Salvatore Vassallo, Universita’ di Bologna “Per cosa si vota il 9 giugno? Competizione elettorale e politica di coalizione nel parlamento europeo”, modera Emilia Patta Il Sole 24 Ore (riferimento: Cap. XII Manuale Frosini)
  11. 19 marzo settimana Europa- relazione del prof. Michele Marchi, Universita’ di Bologna “Jacques Delors tra Francia e Europa”
  1. 20 marzo settimana Europa ore 15 Sala lauree Presentazione volume Paola Mattei “Democratizing Science. The Political Roots of the Public Engagement Agenda”
    Partecipano i docenti: Stefano Ceccanti, Anna Chimenti, Francesco Clementi, Paolo Bonini. Sara’ presente l’autrice
  2. 25 marzo Ritorno sulle forme di governo (Amato-Clementi)
  3. 26 marzo Ritorno sui sistemi elettorali (Cap. V Frosini, paragrafi 6/8)
  4. 27 marzo ore 15 sala lauree incontro su “Brasile: istituzioni e partiti alla prova dei cambiamenti” con i professori Muller Bitencourt, Salgado, Melo d Casimiro, Cavalcanti Ramos Machado Malenchii, Lope Valle e Gabardo
  5. 3 aprile Tipi di Stato  (Cap. IV Frosini, paragrafi 10 e 11)
  6. 8 aprile seguito sui Tipi di Stato con la dottoressa Iannaccone (idem)
  7. 9 aprile esonero frequentanti con 15 domande tratte dalle lezioni

Fine prima parte del corso

Programma del Secondo esonero frequentanti: Manuale Frosini capp. III, VI, VII, VIII, XI ossia Famiglie giuridiche, Parlamenti, Capi di Stato, Diritti e libertà, Giustizia costituzionale

 

  1. 10 aprile I Parlamenti (Frsosini, Cap. VI)
  2. 15 aprile seguito de I Parlamenti con la dottoressa Stegher
  3. 16 aprile I Capi di Stato (Frosini Cap. VII)
  4. 17 aprile Le Corti costituzionali (Frosini Cap. XI)
  5. 22 aprile seguito sulle Corti costituzionali (idem)
  6. 23 aprile conclusioni sulle Corti costituzionali col professor Pasquale Pasquino, New York University
  7. 24 aprile incontro 50 anni dopo il 25 aprile portoghese: la caduta dei regimi autoritari iberici col prof. Josep Maria Carbonell, Fondazione Ramon Lllul, Barcellona
  8. 29 aprile Famiglie giuridiche col dott. Bonini (Cap. III Frosini)
  9. 30 aprile seguito sulle famiglie giuridiche (idem)
  10. 6 maggio Diritti e libertà col prof. Curreri (Cap. VIII Frosini)
  11. 7 maggio Seguito su diritti e libertà (idem)
  12. 8 maggio lezione jolly
  13. 13 maggio lezione jolly
  14. 14 maggio lezione jolly
  15. 15 maggio lezione jolly
  16. 20 maggio lezione di ripasso
  17. 21 maggio lezione di ripasso
  18. 27 maggio secondo esonero frequentanti con altre 15 domande

Incontri di impatto pubblico inseriti nel corso (di norma 8.30-10)

6 marzo  Approfondimento sul Portogallo: forma di governo e sistema elettorale con la prof. Elisabetta De Giorgi, Università di Trieste

18 marzo settimana Europa- relazione del prof. Salvatore Vassallo, Universita’ di Bologna “Per cosa si vota il 9 giugno? Competizione elettorale e politica di coalizione nel parlamento europeo”, modera Emilia Patta Il Sole 24 Ore

19 marzo settimana Europa relazione del prof. Michele Marchi, Universita’ di Bologna “Jacques Delors tra Francia e Europa”

20 marzo settimana Europa ore 15 Sala lauree Presentazione volume Paola Mattei “Democratizing Science. The Political Roots of the Public Engagement Agenda”
Partecipano: Stefano Ceccanti, Anna Chimenti, Francesco Clementi, Paolo Bonini. Sara’ presente l’autrice

27 marzo ore 15 incontro su “Brasile: istituzioni e partiti alla prova dei cambiamenti” con i professori Muller Bitencourt, Salgado, Melo d Casimiro, Cavalcanti Ramos Machado Malenchii, Lope Valle e Gabardo

23 aprile Corti costituzionali col professor Pasquale Pasquino, New York University

24 aprile incontro 50 anni dopo il 25 aprile portoghese: la caduta dei regimi autoritari iberici col prof. Josep Maria Carbonell, Fondazione Ramon Lllul, Barcellona

 

Chiarito il piano delle lezioni passiamo ad altri cinque punti

 

  1. I siti di riferimento

Il giorno precedente ad ogni lezione troverete una traccia minima di quello che si dirà il giorno successivo nel sito Internet

www.stefanoceccanti.it

 

La troverete come penultimo post perché l’ultimo sarà una comunicazione che contiene una selezione ragionata dei quotidiani della mattina che forse vi potrebbe essere utile, anche se non è strettamente legata al corso e risente delle preferenze personali. Chi la vuole ricevere anche su mail (a qualcuno finirà in spam) può iscriversi qui:

https://wordpress.us17.list-manage.com/subscribe?u=4a0f6a739951cd8f1854e3956&id=b42a761815

 

Il sito principale di riferimento del corso è questo:

https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/users/stefanoceccantiuniroma1it

 

Lì trovate le info generali e, sulla destra, i link di documentazione, oltre che il programma di esame.

Dal programma che trovate a questo link

https://corsidilaurea.uniroma1.it/sites/default/files/programma_comparato_23_24.pdf

 

trovate soprattutto i riferimenti ai due Manuali usati. Nelle lezioni introduttive verranno gli Autori a darvi di persona alcune coordinate.

Più in generale segnalo che potete trovare materiale interessante rispetto a questa materia sul sito dell’associazione Dpce:

http://www.dpce.it/

 

Esso rinvia anche alle due riviste, Dpce cartacea e on line, che sono indispensabili soprattutto per le tesi di laurea nella disciplina

Queste riviste fanno anche dei podcast di attualità in collaborazione con Radio Radicale che potete ritrovare sul sito dell’emittente

https://www.radioradicale.it/

 

digitando nello spazio “cerca” le parole “comparato ed europeo”

 

Altrettanto indispensabile nella disciplina è la rivista on line Nomos, diretta dal prof. Lanchester e che fa riferimento al nostro Dipartimento

https://www.nomos-leattualitaneldiritto.it/rivista/

 

  1. Le modalità di esame

 

Esse sono: scritto obbligatorio su 30 domande, orale facoltativo con prova intermedia frequentanti.

  1. Brevi cenni generali introduttivi

 

Si chiariranno quindi i concetti di “diritto costituzionale” e “comparazione”, oltre che il metodo usato, ossia il metodo “combinatorio” (Duverger) che parte dai dati normativi e arriva ai concreti esiti nell’ordinamento, tenendo conto in particolare del sistema dei partiti e del contesto sociale, combinando i vari elementi senza confondere elementi “costitutivi e condizionanti” (Amato-Clementi).

Da dove partiamo: il Manuale Amato-Clementi

Partiremo quindi dalla parte di materia del Manuale Amato-Clementi, che nella lezione successiva verranno affrontati dal prof. Clementi. Diamo solo qualche orientamento minimo prima della spiegazione.

Le forme di Stato ci danno dei concetti guida nel rapporto cittadino-Stato capaci di darci ragione della differenza qualitativa tra regimi democratici che incarnano pur con i loro difetti i contenuti dell’articolo 16 della Dichiarazione rivoluzionaria francese del 1789 (garanzia dei diritti e separazione dei poteri) dai regimi autocratici.

Dentro la forma democratica di Stato cominceremo ad orientarci sulle forme di governo, distinte anzitutto su come affrontano il tema della separazione e dell’equilibrio delle istituzioni tra Parlamenti, Governi e Capi di Stato (forma presidenziale a separazione, forma parlamentare a collaborazione, forma direttoriale a collaborazione iniziale e problematiche della forma semi-presidenziale) nonché rispetto alle Corti costituzionali e alle condivisioni di sovranità ai livelli superiori allo Stato nazionale.

Suggerirei di dare una rapida lettura al Manuale prima della lezione del prof. Clementi.

Suggerisco altresì questo breve testo di Maurice Duverger sul fatto che la forma di Stato democratica e le sue forme di governo si basano sull’accettazione del pluralismo delle verità, del fatto che ciascuno è portatore solo di una parte di verità

https://drive.google.com/file/d/1qK-02hsggSLvfWlrpEuBXOFhDTvPTKBW/view

 

  1. Spazio per interventi degli studenti

 

La parte finale della lezione è riservata a interventi di varia natura degli studenti, anche per rispondere a domande di utilità collettiva. Sono possibili anche interventi di presentazione di iniziative delle varie associazioni studentesche.

  1. Miscellanea

 

Elenco aggiornato delle mie pubblicazioni (con i link per leggerle quasi tutte)

https://bit.ly/3sX4qKN

 

 

La mia agenda

https://stefanoceccanti.it/agenda/

(tenete presente che oggi scade la possibilità di iscriversi per entrare domani alla Camera al documentario su Mariupol)

Per quanto riguarda domani c’è poi un altro avviso:

 

in occasione delle prossime elezioni europee del 9 giugno 2024, Sapienza insieme con il Parlamento europeo in Italia, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e Rai News 24, ha organizzato a Roma, nella sede istituzionale del Parlamento europeo, una serie di dialoghi con giovani che voteranno per la prima volta.

Il primo si terrà il 27 febbraio 2024 dalle ore 12:00 alle 13:00 secondo il programma che trovate qui:

https://drive.google.com/file/d/1uEevhfbo4VLF8uVzginM9t8zsmZWeEU1/view?usp=sharing

 

Per parteciparvi gli studenti (e tutti gli interessati) debbono iscriversi a questo google form: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfdzFFG0z2QQWyNjTZekTHLwKSU1V_qGNn1dVcLe8379Ipxwg/viewform  

 

 

 

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt