In Senza categoria

Prima che arrivino gli exit polls italiani (da verificare con prudenza)..

l’esito complessivo degli scrutini europei si può seguire qui nel corso della notte:

https://europeelects.eu/ep2024/

 

I risultati sembrano al momento, nel complesso, corrispondenti alle previsioni basate sulle medie dei sondaggi che lo stesso sito aveva anticipato, con una sostanziale conferma intorno ai 400 seggi della somma delle tre forze europeiste (primo Ppe, secondi Socialisti e Democratici, terzi i liberali di Renew Europe).

I risultati sono a chiazze e in gran parte si bilanciano.

 

Si può usare anche il sito dell’Europarlamento (che però non ha i sondaggi precedenti)

https://results.elections.europa.eu/it/

 

 

Rispetto alle forze di governo nelle principali democrazie indubbiamente il dato politico più rilevante è la sconfitta delle forze el Governo in Francia e Germania. Nel primo caso il Presidente Macron ha deciso di reagire responsabilizzando l’elettorato con elezioni anticipate a breve. Nel secondo caso vedremo le reazioni a un dato che ha portato i tre partiti di governo (Spd, Verdi e Liberali) ad una somma del 30% dei voti, quanto hanno preso da soli Cdu e Csu

 

Nel caso spagnolo si sono confermati gli equilibri delle recenti politiche: il Pp arriva di poco primo, ma il Psoe, pur secondo, è sempre il partito con più capacità coalizionale.

 

Invece in Polonia dove si era verificato un caso numericamente analogo, dove il Pis alleato di Meloni nell’Ecr era arrivato primo, ma il Governo si era poi costruito intorno alla lista Tusk (Ppe) pur arrivata seconda, stavolta la lista di Tusk ha sopravanzato quella del Pis, rafforzando la sua posizione.

 

 

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt