In Diario

Con trasformazione da contratti temporanei, e’ risultato sinistra (ANSA) – ORVIETO (TR), 16 NOV – “Se il 1 gennaio 2015 saranno contemporaneamente in vigore” il Jobs Act e la legge di stabilita’, e quindi il contratto a tutele crescenti, gli sgravi per i neoassunti e i tagli Irap, “non dico che vedremo posti di lavoro aggiuntivi”, essendo determinanti altri fattori economici, “ma ci sara’ da aspettarsi che una quantita’ molto grande di contratti temporanei possa essere trasformata in tempo indeterminato. Ed e’ un risultato difficilmente classificabile come di destra o di centro”. Cosi’ il viceministro dell’Economia Enrico Morando chiudendo l’assemblea di Liberta’ eguale. Il viceministro – e presidente dell’associazione – ha poi esortato a mantenere “alta l’asticella” delle riforme anche nei prossimi mesi. A tal proposito, secondo Morando, gia’ dal prossimo anno occorrera’ “non eliminare la contrattazione nazionale ma mettere l’accento sul contratto di secondo livello facendo in modo che a favore dei lavoratori vadano quote di reddito aggiuntivo determinate da aumenti di produttivita’” portati dagli stessi lavoratori e “che sono sistematicamente eliminate dalla contrattazione nazionale”. In tal modo, osserva, “si potranno applicare anche le nuove regole sulla rappresentanza scritte da Confindustria e sindacati due anni fa e sin qui non utilizzate”. E, allo stesso tempo, si dovra’ porre l’accento sull’ “introduzione della partecipazione dei lavoratori alla gestione delle aziende”, spiega Morando annunciando, in tal senso, un’iniziativa a Milano di Liberta’ eguale nei prossimi mesi. (ANSA). KZ2 16-NOV-14 14:48 NNNN

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt