In Senza categoria

Ci sono in giro troppe euforie referendarie. Anzitutto la maggioranza non ci può chiedere la minima disponibilità a condividere una riforma costituzionale con referendum senza quorum praticamente senza limiti di materia e di quantita’ perché questo è incompatibile con una democrazia parlamentare. In secondo luogo se è del tutto evidente che il decreto sicurezza non solo non è condivisibile nel merito ma va anche contro principi democratici e liberali sara’ bene riflettere laicamente e a freddo sui mezzi per avversarlo. La precipitazione non è mai una buona consigliera.

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt