In Diario

Bene premio lista, coalizione elemento legato a ceti politici (ANSA) – ORVIETO (TR), 16 NOV – “La politica italiana e’ stata sconvolta da questa salutare rottura”, portata dal Pd di Matteo Renzi, “di quelle che sono rendite di posizioni, dopo troppi anni vissuti nella necessita’ di conformarsi ad un personaggio” e ora serve “un’argine di una sinistra di riforme che abbia l’unita’ dei democratici come principio”. E’ quanto sottolinea il leader di Led, Gennaro Migliore, intervenendo all’assemblea dell’associazione ‘Liberta’ eguale’. Per Migliore qualsiasi conflitto interno al Pd, oggi, “sembra non rispondente a visioni del mondo ma a conflitti di potere”, laddove invece, e’ “necessario un aggiornamento dei cardini di quelle che sono altre riforme, che possano contrastare populismo e destra, come le riforme dei diritti delle persone”. L’ex esponente Sel invita quindi a non far si’ che il rapporto tra piazza e Pd si logori. “Occorre essere vigili se c’e’ qualcuno che gioca con la piazza, sia a fare l’antagonista sia a fare la repressione. Il 40% delle europee non deve essere una rendita di posizione”, spiega Migliore dicendosi soddisfatto, in merito alla riforma della legge elettorale, del passaggio dal premio alla coalizione a quello alla lista. Una legge maggioritaria “e’ una necessita’ storica” laddove “quello della coalizione e’ un elemento spesso appartenente solo al ceto politico”, conclude. (ANSA). KZ2 16-NOV-14 16:21 NNNN

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt