In Diario

La prima fase delle consultazioni del Presidente della Repubblica serve in sostanza a capire se qualcuno possa già rivendicare una maggioranza in Parlamento sulla base della quale ottenere l’incarico.
Detto in altri termini servono a capire se abbia fondamento la richiesta della prima coalizione (il centrodestra) o della prima lista (il M5S) di chiedere e ottenere l’incarico per un governo formato da una sola delle minoranze uscite dal voto.
Rispetto a tali richieste la risposta del Pd, già evidenziata dalla Direzione del partito, non può che essere semplicemente negativa e, pertanto, una riunione sarebbe priva di oggetto.
Eventuali dibattiti potranno essere invece utili in fasi successive, una volta venute meno tali richieste infondate, sia che si realizzi lo scenario più probabile, quello di un accordo di Governo tra centrodestra e M5s (col quale si avrebbero scompensi mostruosi a favore della maggioranza negli Uffici di Presidenza delle Camere), sia che si verifichi un vero e proprio stallo.

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt