In Diario

5-11 novembre

Premessa: per semplificarvi la vita evitando code per votare alle primarie del 25 novembre (visto che stavolta bisogna farne due, una per registrarsi e una per votare, speriamo in posti unificati) registratevi da subito on line qui
https://www.primarieitaliabenecomune.it/registrazione/appello
ricordatevi che avete bisogno del numero di sezione elettorale che sta sulla tessera elettorale

La riforma del Regolamento in corso

Anche se non se ne accorgerà nessuno stamattina è andata in Aula la proposta di riforma del Regolamento del Senato che rende più trasparente la vita e il finanziamento dei Gruppi parlamentari su cui si voterà la settimana prossima.
Sono il relatore e ho dovuto parlare in un Aula incandescente non per la questione in sé, ma perché i leghisti erano arrabbiati per il disegno di legge sull’inno di Mameli che si era discussa poco prima. Chi vuole se ne renderà conto leggendo lo stralcio del resoconto qui sotto.

Per chi vuole approfondire:
il testo della proposta di riforma al Regolamento è linkata qui:
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/680111.pdf

gli emendamenti alla proposta che saranno esaminati sono linkati qui
http://www.senato.it/documenti/repository/leggi_e_documenti/ultimi_atti_stampati/mar/doc_ii_n_35-37-a_n1.pdf

Estratto dal resoconto

Discussione dei documenti:
(Doc. II, n. 35) FRANCO Paolo, ADRAGNA e CICOLANI. – Modifiche degli articoli 15 e 16 del Regolamento del Senato e introduzione dell’articolo 16-bis, in materia di statuto e contributi ai Gruppi parlamentari
(Doc. II, n. 34) BELISARIO ed altri. – Modifiche degli articoli 14, 15 e 16, nonché introduzione dell’articolo 16-bis del Regolamento del Senato, concernenti la disciplina della gestione contabile e finanziaria dei Gruppi parlamentari
(Doc. II, n. 36) ASTORE. – Modifiche degli articoli 15 e 16 del Regolamento del Senato in materia di statuto, rendiconto, bilancio e contributi ai Gruppi parlamentari
(Votazione finale qualificata ai sensi dell’articolo 167, comma 5, del Regolamento)
(Doc. II, n. 37) MAZZATORTA e MURA. – Modifiche degli articoli 15 e 16 del Regolamento del Senato in materia di statuti e bilanci dei Gruppi parlamentari
(Votazione finale qualificata ai sensi dell’articolo 167, comma 5, del Regolamento) (ore 13,44)
PRESIDENTE. L’ordine del giorno reca la discussione dei documenti II, nn. 35, 34, 36 e 37. (Commenti del Gruppo LNP).
Ricordo che per l’approvazione delle modifiche al Regolamento, l’articolo 64, primo comma, della Costituzione e l’articolo 167, comma 5, del Regolamento, prescrivono il voto favorevole della maggioranza assoluta dei componenti del Senato, cioè 161 voti.
La relazione è stata già stampata e distribuita. Chiedo al relatore se intende integrarla.
FRANCO Paolo (LNP). Presidente, lei mi ha tolto la parola, si vergogni!
VIESPOLI (CN:GS-SI-PID-IB-FI). Presidente, la parola gliela dia nel Consiglio di Presidenza!
CECCANTI, relatore. Signora Presidente, voglio riepilogare qui rapidamente i termini di questa proposta di riforma del Regolamento. (Commenti dal Gruppo LNP).
Questa proposta ha due punti di riferimento.
FRANCO Paolo (LNP). Lei ci ha tolto la parola! (Vivaci commenti dal Gruppo LNP).
PRESIDENTE. Senatore Paolo Franco, siamo passati ad un altro punto all’ordine del giorno. Le ho già risposto prima. (Vivaci commenti dal Gruppo LNP). Porti pazienza! La prego di non insistere.
Prego, senatore Ceccanti, vada pure avanti con la sua relazione.
CECCANTI, relatore. Il primo punto riguarda la proposta di modifica del Regolamento presentata dai colleghi senatori questori Paolo Franco, Adragna e Cicolani, quest’ultimo recentemente scomparso e ricordato in quest’Aula nei giorni scorsi. Il secondo punto attiene invece alla deliberazione già assunta dalla Camera dei deputati in questa materia. (Vivaci commenti dal Gruppo LNP).
VACCARI (LNP). Vogliamo intervenire sull’ordine dei lavori!
CECCANTI, relatore. Rispetto a questi due punti di riferimento, molti elementi sono stati ripresi in maniera identica da parte della Giunta per il Regolamento, che ha lavorato in spirito di condivisione e largo consenso, mentre su altri aspetti sono stati fatti approfondimenti successivi.
Riepilogo rapidamente i passaggi… (Vivaci commenti dal Gruppo LNP).
FRANCO Paolo (LNP). Presidente, vorrei intervenire ai sensi dell’articolo92 del Regolamento.
PRESIDENTE. Senatore Ceccanti, continui il suo intervento. La ascolto.
CECCANTI, relatore. L’innovazione proposta al Regolamento si basa su quattro articoli (Proteste dal Gruppo LNP), tre sono articoli di merito e l’ultimo stabilisce che la modifica del Regolamento qui proposta… (Vivaci commenti dal Gruppo LNP. Proteste dal Gruppo PD).
VOCI DAI BANCHI DEL GRUPPO LNP. Presidente, Presidente! (Proteste del senatore Franco Paolo).
CECCANTI, relatore. …entra in vigore quindici giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
PRESIDENTE. Senatore Paolo Franco, la richiamo all’ordine; per cortesia, faccia intervenire il senatore Ceccanti. Colleghi se ascoltate lui… (Vivaci commenti dal Gruppo LNP).
CECCANTI, relatore. Per quanto riguarda i tre articoli su cui si interviene, più esattamente i due articoli che si novellano e l’ulteriore che viene aggiunto, le innovazioni sono le seguenti. L’articolo 15 del Regolamento viene modificato nel senso di prevedere che l’Assemblea di ciascun Gruppo parlamentare approva un regolamento entro 30 giorni dalla propria Costituzione, che è trasmesso alla Presidenza del Senato e che poi è pubblicato sul sito Internet del Senato.
Così superiamo l’anomalia che queste fonti importanti che regolamentano la vita interna dei Gruppi parlamentari spesso non sono minimamente conoscibili, non solo da parte dei singoli cittadini ma anche da parte degli studiosi, che molte volte ci inseguono per avere i testi aggiornati. In merito c’è un contenuto vincolato del regolamento che indica la serietà dell’impegno che mettono i Gruppi nell’approvare la loro carta fondamentale, tra cui l’individuazione con precisione degli organi responsabili della gestione amministrativa e della contabilità del Gruppo.
Inoltre, c’è un comma che stabilisce che il regolamento individua e precisa le forme di pubblicità dei documenti relativi all’organizzazione interna del Gruppo, anche con riferimento ai trattati economici corrisposti per ciascun livello di inquadramento del personale. Quindi, ci avviamo verso una forma di trasparenza molto marcata della vita interna dei Gruppi. Questo per quanto riguarda l’articolo 1 del provvedimento, che novella l’articolo 15 del Regolamento.
L’articolo 2 novella invece l’articolo 16 del Regolamento e stabilisce innanzi tutto due diversi livelli di finanziamento con criteri diversi. C’è, per così dire, uno zoccolo minimo di risorse relative al personale che vengono assegnate tenendo presenti le esigenze di base comune ad ogni Gruppo e la consistenza numerica dei Gruppi stessi; trattandosi di una dotazione minima, questa è evidentemente garantita a tutti. Invece, al di sopra di questo zoccolo minimo, per tutto ciò che è ulteriore il finanziamento ai Gruppi è rigorosamente proporzionale alla composizione numerica degli stessi, in modo da non favorire indirettamente delle forme di frammentazione artificiosa. Inoltre, il secondo comma novellato dell’articolo limita in maniera molto chiara le finalità del finanziamento pubblico alle attività istituzionali dei Gruppi e a tutto ciò che è riconducibile alle attività politiche, ma sempre vincolate alle finalità della presenza in quest’Aula parlamentare dei Gruppi.
Infine, il terzo articolo del provvedimento inserisce un nuovo articolo 16 bis, che in particolare garantisce la trasparenza in ambito contabile e finanziario e fa sì che i Gruppi si avvalgano ciascuno di una società di revisione legale selezionata dal Consiglio di Presidenza, con procedura a evidenza pubblica, la quale verifica nel corso dell’esercizio la regolare tenuta della contabilità e la corretta rilevazione dei fatti di gestione e esprime un giudizio sul rendiconto. Il rendiconto è trasmesso al Presidente del Senato da parte del Presidente del Gruppo, che ne certifica l’approvazione da parte dell’Assemblea del Gruppo. Essendo evidentemente i finanziamenti legati al numero dei membri è giusto che sia l’Assemblea del Gruppo, l’organo democratico interno del Gruppo più ampio, a decidere sulla materia. Si sono poi rese molto rigorose le sanzioni, perché nel caso in cui la rendicontazione sia irregolare tutte le somme non rendicontate in maniera adeguata debbono essere restituite al bilancio del Senato.
Spero che, anche a seguito di un’attenta analisi degli emendamenti che sono stati predisposti, il clima della discussione in Aula sia caratterizzato dal medesimo ampio consenso che si è realizzato in Giunta su proposte ampiamente innovative; ampio consenso su proposte molto innovative, non è sempre facile mettere insieme questi due elementi. Ci siamo riusciti in Giunta e spero che riusciamo ancora a farlo meglio in Aula. (Applausi dal Gruppo PD e della senatrice Giai).

Principali appuntamenti dei prossimi giorni
Per i lavori parlamentari si riprende da martedì a votare in Commissione sulla legge elettorale, in Aula oltre alla riforma del Regolamento ritorna tra l’altro il testo sulla diffamazione
Sabato 10 ore 11.30 a Bologna alla lettura annuale del Mulino: quest’anno parla il Presidente dell’Istat Giovannini http://www.mulino.it/associazione/lettura/lettura_2012/lettura.htm
Lunedì 12 alle ore 18 alla Sala della Mercede della Camera Via della Mercede 55 si presenta il Volume su Scalfaro “Lo Stato è la casa di tutti” edito da Claudiana. Moderna Gianmario Gillio, intervengono oltre a me Giovanni Bachelet, Dora Bognandi (che ha scritto l’introduzione) , Vincenzo Mazza e Paolo Naso (che ne è il curatore). Chi vuole partecipare deve scrivere entro domani, venerdì 9, a direttoreconfronti@yahoo.it
Giovedì 15 alle 11 presento all’ex Albergo Bologna il libro di Ester Tamasso e Alessandro Tessari “Ascoltare il dissenso. Come la scheda bianca può ridurre il numero dei parlamentari”edito da Mimesis. Alla presenza degli autori ne discuto con i senatori Giuseppe Leoni (Lega), Luigi Compagna (Pdl), Donatella Poretti (Radicali), Enrico Musso (Misto). Chi vuole partecipare scriva quanto prima a tessarialessandro2012@gmail.com

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt