In Diario

‘Ragionare sui principi a cui i consigli regionali si attengono’ (ANSA) – ROMA, 18 APR – “Non si puo’ tornare indietro e ripristinare l’elettivita’ del Senato. Politicamente e tecnicamente e’ una scelta preclusa dalle decisioni gia’ prese. Bisognerebbe buttare tutto e ricominciare da capo. Pero’ si puo’ ragionare sui principi ai quali i consigli regionali devono attenersi nell’elezione dei nuovi senatori”. Intervistato dal Corriere della Sera, il vice capogruppo del Pd al Senato Giorgio Tonini auspica una convergenza di tutto il partito, ma vede margini ristretti per modificare legge elettorale e riforma costituzionale. “Se si vuole legare di piu’ il voto dei consigli regionali al responso delle urne nei consigli regionali, c’e’ lo spazio per ragionarci su. In sede di nuova lettura da parte del Senato, o direttamente nel testo o con ordine del giorno – spiega Tonini – si potrebbero individuare principi sui quali vincolare i consigli regionali e dare qualche forma di legittimita’ diretta. Un criterio potrebbe essere quello di individuare i consiglieri piu’ votati nei rispettivi partiti”. Per Tonini “serve una discussione laica. Sarebbe clamoroso – sottolinea – che non si facessero le riforme per dar retta a questioni di principio rigide e pretestuose”. (ANSA). Y89-LEM 18-APR-15 09:22 NNNN
Notizie collegate

Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt