In Diario
E’ uscita stasera l’interessante sentenza 170 della Corte sulla persona che ha cambiato sesso e voleva restare sposata. Sono tornate le additive di principio, le sentenze in cui la Corte indica al legislatore un principio che discende da Costituzione su cui base Parlamento deve fare legge. La  Corte è sfuggita a due estremi: accettare divorzio imposto a persona che cambiato sesso o riconoscere matrimonio omosessuale. Seguendo la sentenza 138/2010 ritiene invece costituzionalmente necessario che si faccia legge su unioni civili omosessuali. Il fondamento è l’art. 2 Cost su formazioni sociali. Il testo si legge da sto www.cortecostituzionale.it
Recent Posts

Leave a Comment

Contatti

Scrivi una mail a stefano

Not readable? Change text. captcha txt